Suor Violetta in partenza per le Filippine

Ospite della parrocchia oggi suor Violetta in partenza per le Filippine in missione dove le suore orsoline polacche hanno aperto dei centri per evangelizzare ed essere al fianco dei più poveri e degli esclusi dalla società.
La suora ci ha descritto il loro impegno con entusiasmo vocazionale e ha ringraziato la comunità di s. Albina per l’attenzione che pone con la preghiera e con l’aiuto alle missioni delle suore nelle filippine e in Tanzania.
La comunità e ben lieta di continuare a sostenere le suore: avamposti della presenza del signore Gesù .

DAUGHTERS OF CHARITY

 

 

Cari amici e benefattori,

 

La primavera è arrivata. I giorni sono leggermente più lunghi e più caldi e sono molto più luminosi. I bambini possono di nuovo correre e giocare nei giardini della Casa.

Questa casa si è ancora ingrandita con l’arrivo di nuovi piccoli. Altri ci lasceranno e prenderanno il loro volo. Ogni partenza di bimbi è per noi uno strazio ma noi  speriamo sempre per ognuno di essi che ottengano il meglio.

Grazie a voi, alle vostre visite, ai vostri sacrifici, alla vostra generosità e alla vostra presenza, i bambini vengono assistiti in ogni loro necessità, non mancano di nulla e sono felici.

La nostra missione continua grazie alla vostra presenza di benefattori.

Grazie a voi tutte e tutti che ci sostenete.

Cristo  é resuscitato Alleluia !

E’ veramente resuscitato Alleluia ! Alleluia !

Ricevete da parte dei bambini, dei collaboratori e della nostra comunità delle Figlie della Carità, gli auguri più cordiali e l’espressione della più profonda riconoscenza.

La Comunità delle Figlie della Carità, Betlemme.

Donne di Itigi

Itigi 11-4-2017

Carissime amiche,

donne di Scauri che da più di 20 anni ci aiutate con il vostro dono ad alleviare le sofferenze di altre donne meno fortunate, vi ringrazio per l’offerta, fatta l’8 marzo 2017.

Come dissi anche l’anno scorso, quando venni a Scauri, i soldi raccolti durante la “festa della donna”, da qualche anno  li devolvo per le necessità delle donne con l’AIDS . Queste donne, di solito vedove, o abbandonate dai mariti hanno difficoltà a vivere. Utilizzano medicine molto forti che devono prendere per tutta la vita, ma spesso non hanno da mangiare e quindi non hanno la forza neanche di  fare piccoli lavori. Di solito diamo un aiuto di emergenza, come può essere il cibo per il primo mese e poi, cerco, attraverso le mie consorelle, di  parlare con loro e di aiutarle ad iniziare un’attività non troppo pesante come  può essere allevare i polli, vendere porta a porta piccole quantità di roba ( sapone in polvere, pomodori, fiammiferi, sale,)  che comprano all’ingrosso e rivendono al minuto ..in questo modo con il guadagno ottenuto possono avere  il necessario per vivere e inoltre  non si sentono di chiedere continuamente l’elemosina. Facendole lavorare,  restituiamo  loro la dignità di una persona normale. Per quelle donne che hanno i figli, per diminuire loro la preoccupazione di mantenerli e farli studiare, se sono d’accordo  portiamo i bambini nella nostra casa di Dodoma, dove i bimbi vengono educati, curati e portati nelle scuole vicine. 

Carissime

Ringrazio ognuna di voi per il vostro ricordo e per ogni vostro aiuto.

Vi auguro una S. Pasqua

Sr Incor e consorelle

 

NB mando le foto di due donne con l’AIDS con i loro figli, che insieme ad altre noi aiutiamo.