A Roma per festeggiare

Momenti di festa e di allegria, passati in compagnia di vecchi amici, hanno contraddistinto la nostra domenica. La gioia di rivedere e poter festeggiare i 25 anni di vita consacrata della nostra cara amica suor Mirka ci ha resi molto felici e ci ha permesso di rivedere le care amiche di sempre. Tre semplici parole: fedeltà, libertà e amore. Questo il commento del sacerdote durante l’omelia, che ha sottolineato come, la scelta di suor Mirka, sia dettata dalla grande fedeltà a Dio, ma anche, e soprattutto, dalla libertà di scegliere Dio, libertà che si fa amore verso Dio e il prossimo. Auguriamo a suor Mirka di poter continuare nel suo percorso di vita con lo spirito e l’allegria che la contraddistinguono e sempre con il sorriso che noi amiamo tanto.

 

Consegna del Credo

Con la consegna del Credo, ai ragazzi del 2° anno di Cresima, si concludono le consegne di quest’anno. Dalla prossima settima diamo il via all’Avvento e, nell’attesa di festeggiare il Natale, prepariamo con gioia la via del Signore che viene.

Cristo Re dell’Universo

La solennità di Cristo Re dell’universo conclude il cammino dell’anno liturgico, ricordandoci che la vita del creato non avanza “alla cieca”, ma procede verso una meta finale: la definitiva manifestazione di Cristo, Signore della storia. Ecco allora che, nella solennità odierna, trovano risposta definitiva le tante domande che possono essere sorte, domenica dopo domenica, nel confronto tra messaggio evangelico e vita quotidiana, tra celebrazione e vita concreta. La storia che viviamo, dunque, ha un senso, un orientamento finale, una logica che la attraversa orientandola verso il suo compimento in Cristo.