PREGHIERA ALLA VERGINE IMMACOLATA

Un affettuoso e sincero grazie a don Giorgio serenari per aver ancora una volta accolti l’invito a “ donarci” la preghiera per accogliere Maria nel giorno del suo “compleanno”! Ogni anno una perla preziosa! Facciamo tesoro e cresciamo nella vera “devozione “ a Maria , nostra madre!

O Maria Immacolata, madre di Gesù e madre nostra,

grazie per aver camminato assieme a noi per le strade

che percorriamo ogni giorno.

Spesso i nostri passi sono affrettati e veloci,

corriamo con le nostre macchine e le nostre moto,

e allo stesso modo i nostri pensieri e il nostro cuore

se ne vanno veloci, lontani da te e dal tuo figlio Gesù.

Oggi, finalmente, facciamo questa pausa preziosa davanti alla tua immagine,

rendici capaci di arricchirla della tua benedizione

e soprattutto di convertire il nostro cuore al bene proposto dal tuo amore

per la nostra salvezza e la salvezza di tutte le famiglie

che risiedono nel territorio delle nostre parrocchie.

O Maria Vergine Immacolata ti affidiamo in particolare

le ferite nascoste nelle nostre case, le tristezze e le paure.

Ti affidiamo le notti di dolore di chi è malato e cerca la guarigione.

Ti affidiamo la disperazione di chi vive per la strada

e può incontrare violenza e sopruso.

Ti affidiamo chi non riesce a comunicare quello che ha nel cuore.

Ti affidiamo chi è anziano e si sente un oggetto senza valore e senza futuro,

perché non può fare le cose di prima e avverte di essere un peso.

Ti chiediamo che tutti possano sentire, con l’affetto e l’aiuto di chi sta loro accanto,

il calore del tuo amore di Madre e il valore della loro vita!

  • §§§§

O Maria sempre Vergine, volgi il tuo sguardo benigno sul mondo del lavoro.

Ti presentiamo i bisogni di quanti compiono un lavoro intellettuale,

morale o materiale. Vedi in quali fatiche, in quali sofferenze e tra quali insidie

viviamo i nostri giorni. Vedi le sofferenze fisiche e morali e confortaci:

dacci la sapienza, la virtù, l’amore che ci sostenga nelle laboriose giornate.

Ispira pensieri di fede, di pace, di moderazione, di risparmio,

perché si cerchino sempre, insieme al pane quotidiano, i beni spirituali.

Salvaci da chi, con inganno, mira a rapirci il dono della fede e la fiducia nella

Provvidenza. Liberaci dagli sfruttatori, che disconoscono i diritti e la dignità

della persona umana. Ispira leggi sociali conformi al magistero ecclesiale.

Regnino assieme la carità e la giustizia con la cooperazione sincera

di tutte le categorie sociali ai vari livelli della società.

Dà, a chi ci governa nello Stato, nella Regione, nell’Amministrazione Comunale,

rettitudine di mente e di cuore; rendili capaci di formulare leggi attente al bene comune,

in particolare dei più deboli e indifesi.

  • §§§§

O Maria, aurora del mondo nuovo, Madre dei viventi, affidiamo a te la causa della vita: guarda, o Madre, al numero sconfinato di bimbi a cui viene impedito sviluppo e crescita,

di poveri cui è reso difficile vivere, di uomini e donne vittime di disumana violenza,

di anziani e malati uccisi dall’indifferenza o da una presunta pietà.

Rendici capaci di annunciare il Vangelo della vita!

O Vergine Immacolata,

siamo sempre ai tuoi piedi e chiediamo il tuoi aiuto ricco di misericordia.

Fa che sappiamo vedere il riflesso del tuo splendore sul volto di ogni uomo:

nel mistero del bimbo che cresce nel grembo materno;

sul volto del giovane che cerca segni di speranza;

sul viso dell’anziano che rievoca i ricordi;

sul volto triste di chi soffre, di chi è malato, di chi sta per morire.

Suscita in noi la volontà e la gioia di promuovere,

custodire, difendere la vita umana sempre,

nelle nostre famiglie, nelle nostre città, nel mondo intero.

  • §§§§

Aiutaci, dolce Vergine Maria, aiutaci a dire: ci sia pace per il nostro povero mondo.

Tu che fosti salutata dallo Spirito della Pace, ottieni pace per noi.

Tu che accogliesti in te il Verbo della Pace, ottieni pace per noi.

Tu che ci donasti il Santo Bambino della Pace, ottieni pace per noi.

Tu che sei vicina a Colui che riconcilia e perdona, ottieni pace per noi.

Vergine, colomba di dolcezza tra gli avvoltoi dei popoli, noi aspiriamo alla pace.

Ramoscello di ulivo che germoglia nei cuori degli uomini

bruciati dalle passioni corrotte, noi abbiamo bisogno di pace.

Perché siano liberati i prigionieri, gli esiliati ritornino in patria,

tutte le ferite siano risanate, ottieni a noi la pace.

O Vergine Immacolata,

per l’angoscia degli uomini ti chiediamo la pace;

per i bambini che dormono nelle loro culle ti chiediamo la pace;

per i vecchi che vogliono morire nelle loro case ti chiediamo la pace.

  • §§§§

Da ultimo, o Vergine Immacolata,

insegnaci a non aver paura di costruire il futuro,

a cercare sempre in tutto il meglio, non il più facile,

il meglio, non quello che soddisfa il nostro gusto,

ma a farlo così come siamo e con le poche cose che abbiamo,

impegnandoci senza compromessi,

per il bene di tutti e di ciascuno.

Maria, tu che sei la “piena di grazia”, e cioè sei la “piena di Dio”,

ascolta la preghiera che rivolgiamo a Te, con umiltà,

e che la Chiesa ha posto sulle nostre labbra e

benedici noi e le nostre famiglie. Amen.

AVE O MARIA……