Gratitudine

Reverendo e sempre carissimo Don Simone,

il Santo Natale é stato per noi un dono e un affanno. Un dono perché siamo  rientrate nella nostra precedente abitazione calda, confortevole e spaziosa, un affanno perché il trasloco é avvenuto proprio nei giorni immediatamente vicini al Natale con conseguente distacco di ogni contatto telefonico e di ogni altra connessione. Ora siamo ancora in grande disordine, ma la salute comincia a ristorarsi, i contatti sono stati ripristinati e almeno per il nuovo anno possiamo scambiarci gli auguri. 

Abbiamo ricevuto le offerte raccolte per i molti bisogni sorti dopo il terremoto ( circa 5.000 pesos con il cambio ) che il nostro amatissimo Vescovo userá per i casi piú urgenti. E’ rimasto commosso per il dono che non si aspettava e di cuore ringrazia e benedice quanti hanno collaborato e tutta la Parrocchia interessata. Appena potremo avere delle foto che possano illuminare la realtá in cui viviamo le invieremo. Questo é un mondo tutto diverso dal nostro, ma c’é da rispettarlo e da amarlo perché non hanno ricevuto quanto abbiamo ricevuto noi Italiani, ma solo vessazioni, ruberie, umiliazioni e sfruttamento di ogni genere. Molte cose se non si sperimentano di persona non possono credersi. Bello, accogliente, religioso il Messico, ma….

Non continuiamo. Un grazie di vero cuore a lei e ai suoi Parrocchiani e un augurio per il 2018. Sia veramente l’anno della pace, della serenitá, della concordia soprattutto nelle famiglie e nelle societá. Sorelle Carmela e Teresina Picano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *